Il tuo blocco più forte sarà la tua risorsa più grande

Se stessi camminando lungo una strada che ti dovrebbe portare alla “salvezza” e ti trovassi ad un certo punto di fronte ad un muro altissimo, come ti sentiresti?

Che non ci voleva proprio questo ostacolo, che non sai come fare adesso, che questo muro rappresenta un imprevisto insormontabile, che non ce la farai mai a superarlo?

E più quel muro è alto, più penseresti che è invalicabile e che sei arrivato alla fine del tuo viaggio. 

 Giusto?

E se invece ti dicessi che quel muro è proprio quello che ti serve per passare oltre, e che tanto più è alto, tanto maggiore sarà l’energia che puoi sfruttare per sormontarlo?


Il segreto è esattamente questo.

Quello che è il nostro “blocco” più grande, più invalidante, quello che ci fa soffrire maggiormente, potrebbe diventare il nostro “punto di forza”. 

Sto dicendo, in parole semplici, che tanto più una cosa è repressa dentro di noi, tanto maggiore è l’energia che serve per tenerla dentro.

L’energia però non è qualcosa che ha una finalità negativa, non esiste per farci del male. 

Esiste. Che noi ne siamo consapevoli o no.

E’ possibile allora imparare come indirizzarla all’esterno, anziché all’interno.

Ma perché reprimiamo una cosa con tanta forza?

Spesso perché ne abbiamo paura, temiamo quello che potrebbe accadere se solo venisse fuori.

Una donna inibita sessualmente potrebbe nascondere una carica erotica notevole, e semplicemente non sapere come viverla appieno.

Un uomo pieno di rabbia potrebbe temere la sua energia perché immagina che sia distruttiva, mentre se solo imparasse ad indirizzarla potrebbe usarla per abbattere ogni ostacolo. 

Una persona timida può nascondere un’infinita voglia di aprirsi agli altri.
Cos’è allora che imbriglia le nostre potenzialità più esplosive?

La paura.

Chissà cosa accadrebbe se mi lasciassi andare, chissà cosa penserebbero di me se parlassi delle mie fantasie, chissà cosa succederebbe se perdessi il controllo, e se poi non piacessi a nessuno?

E se invece tutto questo non fosse vero? 

E se invece partissimo proprio dai nostri blocchi più profondi per usare l’energia che ci serve a reprimerci per tirare fuori le nostre potenzialità più grandi?

Abbandona la paura, il senso di colpa, il giudizio, il timore, l’ansia.

Abbraccia solo l’amore per te stesso e scopri che essere meraviglioso sei.

Il tuo blocco può essere l’asta con la quale salti quel muro.  

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...