Hai compreso la Tua natura?

natura dell'EssereSe abbiamo un corpo ed un sistema nervoso così complessi, una mente e delle emozioni così potenti c’è un motivo!

Quarto punto del viaggio “easy” per comprendere che la spiritualità non è solo materia da santoni o da monaci tibetani.

La spiritualità è soprattutto il contatto col proprio universo interiore e può avvenire ovunque purchè ci sia armonia tra il corpo e la mente.

Quindi dopo l’ambiente domestico, dopo la cura per noi stessi e dopo l’alimentazione, ecco il quarto punto: l’ Esercizio Fisico.

Ok, ok a questo punto i pigroni avranno avuto un sussulto 🙂 ma è giusto parlare anche di questo.

Dopotutto l’Essere interiore è pura luce, pura esistenza, dunque cosa c’entra con l’esercizio fisico?

Il corpo fisico è un limite per l’Essere di luce che sei, ne limita le vibrazioni e lo costringe alla materia, ma se trascurato diviene un limite ancor maggiore, un freno, il tuo Essere potrebbe rimanere imprigionato nel corpo, isolato. Immagina un vetro che filtra la luce: più è sporco più la luce fatica a passare, parlo della percezione e del “sentire”. I sensi sono pur sempre fisici giusto? Quindi legati al buon funzionamento di tutto il corpo nel suo insieme. I tuoi centri energetici non fanno miracoli!

A COSA SERVE L’ESERCIZIO FISICO

  • Aumenta l’ossigeno nel sangue

  • Brucia i grassi

  • Rende le articolazioni mobili e la muscolatura elastica

  • Riattiva reazioni chimiche nell’organismo

  • Tonifica la muscolatura e aiuta a riacquistare una postura corretta

  • Aumenta il buon umore promuovendo l’armonia nelle relazioni che abbiamo con gli altri.

COME FARE ESERCIZIO FISICO

E’ qui che i miei post fanno la differenza! A me interessa smuovere le coscienze: non starò qui a fare una scheda tecnica di esercizi, di personal trainer è pieno in giro 🙂 .

Se hai veramente capito che non sei concepito per stare buttato sul divano, fare esercizio fisico è semplicissimo!

FAI QUELLO CHE TI PIACE

Fai qualsiasi cosa ti piaccia purchè non richieda uno sforzo eccessivo (qui i pigroni staranno facendo la ola 😀 ).

Cammina. Vai in bicicletta. Nuota. Scia…..Insomma, trova dei ritagli di tempo e trasforma una piccola passione in qualcosa che ti faccia bene anche al fisico.

Potresti fare della semplice ginnastica, quella a corpo libero è fantastica ed è la migliore.

Non occorre essere degli sportivi, basta fare quel poco che basta per riattivare il corpo.

Fai dello stretching, è necessario contrastare l’attitudine della muscolatura a contrarsi ed accorciarsi. Lo stretching allunga i muscoli e irrobustisce le articolazioni.

E’ possibile che tu non senta nessuno stimolo che ti porti a fare esercizio fisico, in questo caso va bene così! Non costringerti, faresti una cosa senza coscienza. E’ evidente che il tuo viaggio animico ha altre priorità, quindi sei preso da altre esperienze, magari, per comprendere che per evolvere hai davvero bisogno di mantenere il tuo corpo in salute, devi prima vivere trascurandoti.

1abbraccio 🙂

Andrea

Annunci

12 commenti su “Hai compreso la Tua natura?

  1. Non sono molto convinto.
    L’allenamento del corpo necessita assunzione di liquidi e solidi durante tutta l’attivita’, oltre la norma quotidiana direi, e per lo spirito (o l’attivita’ spirituale) il cibo e’ quel qualche cosa di limitativo se non addirittura di ostruttivo.
    Non a caso ci troviamo in un epoca dove ci si alimenta 4-5 volte (minimo) al giorno ed in modo sovr’abbondante, modo di fare che e’ assolutamente contrario ad un rafforzamento dello spirito sul corpo (lo spirito non domina l’ego).
    L’ego invece viene molto rafforzato in base al consumo di cibo (e liquidi), e non a caso in pratiche spirituale che contano millenni d’esperienza, si sottolinea l’importanza dei digiuni (digiuno completo di liquidi e cibo da alba a tramonto).
    Io personalmente seguo una di queste pratiche e ho constatato i risultati.
    Di fatto il vetro sporco (il fisico) lo ripulisci facendo si che gli organi preposti allo smaltimento del cibo, non lavorano e quindi depurano e disintossicano il corpo.

    Una volta non era importante digunare 2 volte a settimana visto che l’alimentazione era molto limitata (si mangiava e beveva 2 volte al giorno in modo limitato e se eri fortunato).
    Il fisico e’ importante e va’ ben tenuto, ma non lo e’ l’attivita’ sportiva, che a mio avviso va limitata (certo prima si lavorava molto con il fisico quindi non era assolutamente necessaria).

    • Non mi piace scrivere post chilometrici. Lo Yoga sarebbe stato il discorso più adatto, ma questo è il 4° post di un “pacchetto” che nel suo insieme è rivolto a chi ancora deve iniziare, quindi trattare l’argomento yoga mi pareva fuori luogo e non in linea con l’idea che ho dei “7 punti”. Lo Yoga è una disciplina, o meglio una filosofia di vita che abbraccia diverse sfere, tra cui proprio quella fisica, la cosiddetta Hatha Yoga, quindi visto che fai riferimento a pratiche millenarie ecco, lo yoga è una pratica millenaria.
      Nel cammino spirituale che io seguo, insieme ad un gruppo, chi ci guida ha inserito degli appuntamenti settimanali dedicati solo alla parte fisica con “asanas” e “pranayama” (per chi non lo sapesse, rispettivamente posizioni e tecniche di respiro), e ti assicuro che non è una passeggiata ma un impegno notevole per il fisico.
      Erroneamente qui in occidente si pensa che lo Yoga è solo la parte fisica, come fosse una specie di ginnastica, in realtà così non è. La filosofia Yoga tratta tutto nel suo insieme perchè corpo, mente e stati “sottili” sono un tutt’ Uno e non cose separate.
      Quindi la sfera fisica è fondamentale direi, non per un motivo solo, ma per tanti a cominciare proprio dall’ allineamento e l’equilibrio necessario ai centri energetici (i famosi chakra) che una giusta e corretta attività fisica promuove.
      Nel post ho scritto che non occorre essere sportivi, ma basta un’attività blanda a base di ginnastica e stretching, o al limite andrebbe bene anche una passeggiata all’aria aperta, mi sto rivolgendo ad un pubblico di neofiti e va bene così, purchè si capisca che tutto questo popò di organismo che abbiamo deve muoversi, conosco più di una persona che marcisce sul divano e questo NON va bene, l’energia (invisibile) che il sistema nervoso accumula va smaltita e giustamente indirizzata altrimenti crea squilibri che in alcuni casi potrebbe nuocere. Se si è d’accordo nel dire che il corpo fisico è il tempio dello spirito (come tanto piace dire ai cosiddetti guru) non si può non essere d’accordo sul fatto che il fisico dev’essere sano, asciutto ed elastico. Come tu stesso hai fatto notare la vita moderna è oltremodo sedentaria, questo è un grosso male, il “vetro” di cui si parla diviene sempre più sudicio, proprio perchè non solo ci si nutre male e troppo, ma non si da all’organismo la possibilità di attivarsi.

  2. Il corpo non e’ un tempio semmai una bara, estremizzo ma e’ per rendere chiaro il concetto.
    qui hai scritto:
    “conosco più di una persona che marcisce sul divano e questo NON va bene”
    Qui parli di marcire spiritualmente o fisicamente? Credo tu ti riferisca alla seconda.
    Ti cito un detto di Hafiz: “sentivo un gran bisogno di un pellegrinaggio spirituale. Sono rimasto seduto immobile per 3 giorni, e Dio e’ venuto da me”.
    Credo chiarisca bene il concetto che sto tentando di esprimere.

    Su questo punto penso ci sia un punto di vista divergente da come credo stiano le cose:
    “l’energia (invisibile) che il sistema nervoso accumula va smaltita e giustamente indirizzata altrimenti crea squilibri che in alcuni casi potrebbe nuocere.”

    L’energia non viene accumulata dal sistema nervoso, ma il sistema nervoso viene sollecitato da questa energia, il punto e’ saperla controllare e non sfogarla in modo improprio (ma anzi conservarla perche’ apra le porte del mondo spirituale).
    L’allenamento fisico proprio non aiuta (altrimenti i boxer anziche fare a pugni farebbero l’uncinetto sul ring), ma quello che aiuta e’ un deciso aumento della capacita’ spirituale che prende possesso delle proprie azioni a scapito dell’ego.
    Cio’ che aiuta di piu’ il nostro Io superiore (ovvero quella parte di anima decisamente piu rivolta al mondo spirituale) a prendere possesso delle nostre azioni, e’ il digiuno da cibo, acqua, parole, azioni e sentimenti (umilmente posso almeno in parte testimoniarlo).
    Ben venga l’allenamento ed una buona pratica, come lo yoga, ma non e’ determinante.

    Andrea, novizi in ambito spirituale non esistono, ci sono solo persone che devono rimuovere il PROPRIO velo che ne ostacola il progresso, non esiste una pratica specifica, cio’ che e’ utile a te e me non e’ utile ad altri e quel che e’ di scarto per altri e’ utile a noi.
    Un saluto, Mikahel. 😉

    • Ciao, sostanzialmente non siamo lontani dal dire la stessa cosa….ma forse l’ego ci impedisce di ammetterlo.
      Dunque andrò per punti:
      1) “Il corpo non e’ un tempio semmai una bara, estremizzo ma e’ per rendere chiaro il concetto”.
      Secondo me non dovresti soffrire così la materialità: se ti stai reincarnando lo hai scelto tu e per il semplice motivo di “fare” coscienza qui, nella densità.
      2) “Qui parli di marcire spiritualmente o fisicamente? Credo tu ti riferisca alla seconda”.
      Lo spirito non marcisce, è eterno. Semmai viene intrappolato da un corpo marcio.
      3) “Ti cito un detto di Hafiz: “sentivo un gran bisogno di un pellegrinaggio spirituale. Sono rimasto seduto immobile per 3 giorni, e Dio e’ venuto da me””.
      Sono d’accordo e so di cosa parli, ma non c’entra nulla col messaggio che voglio dare.
      4) “L’energia non viene accumulata dal sistema nervoso, ma il sistema nervoso viene sollecitato da questa energia, il punto e’ saperla controllare e non sfogarla in modo improprio (ma anzi conservarla perche’ apra le porte del mondo spirituale)”
      Hai mai sentito parlare di stress e tensioni nervose? Sono disturbi causati proprio da energia mal gestita che non riesce a scorrere o fluire nel modo corretto. Credi che una persona stressata o esaurita possa aprirsi allo spirito? Problemi o pseudo tali, vita frenetica, abitudini mal sane, condizionamenti etc., etc. sono problemi di molti, e non tutti sanno controllare l’energia, anzi, tanti non sanno nemmeno che esista un energia! Quindi se tu non hai di questi problemi sono contento, per tante altre persone invece un pò di Yoga o anche una semplice passeggiata è importante perchè riequilibria la loro energia, anche se all’inizio non ne sono coscienti, continuando la pratica potrebbero “scoprire” i benefici di un riequilibrio energetico.
      5) “L’allenamento fisico proprio non aiuta (altrimenti i boxer anziche fare a pugni farebbero l’uncinetto sul ring)”
      ?? Non capisco.
      6) “Cio’ che aiuta di piu’ il nostro Io superiore (ovvero quella parte di anima decisamente piu rivolta al mondo spirituale) a prendere possesso delle nostre azioni, e’ il digiuno da cibo, acqua, parole, azioni e sentimenti”
      Capisco, è ciò che faccio anch’io, ma non c’entra nulla. Mi sto (nel post) rivolgendo ad altri “piani” di coscienza.
      7) “Ben venga l’allenamento ed una buona pratica, come lo yoga, ma non e’ determinante”.
      Non lo è per te che gia sei riuscito a scorgere il tuo interiore. Ci sono persone che non possono entrare in contatto con la propria interiorità perchè hanno un corpo sofferente, “sporco”, obbeso, flaccido e pieno di piccoli malesseri, se stanno così è colpa loro ok, ma se con un mio post riuscissi solo ad accendere la curiosità di uno di questi, dico uno su un miliardo…avrei raggiunto il mio scopo. Sento di doverlo fare e lo faccio.
      8) “Andrea, novizi in ambito spirituale non esistono, ci sono solo persone che devono rimuovere il PROPRIO velo che ne ostacola il progresso”
      Novizio come la intendo è una persona che ha in questo momento meno coscienza di me, come io ho meno coscienza di tanti altri. Io cerco di aiutare chi ne ha meno, perchè altri cerchino di aiutare me che ne ho meno di loro. Siamo tutti legati, l’evoluzione dei singoli è vincolata a quella collettiva e viceversa.
      Intendiamoci, io ci provo, è impossibile risvegliare una persona che non è pronta, ma io, come gia ti ho scritto tempo fa: “accendo una piccola luce che talvolta può essere notata da chi sente di dover cercare una luce”, ho una spinta interiore a farlo e lo faccio.
      9) “non esiste una pratica specifica, cio’ che e’ utile a te e me non e’ utile ad altri e quel che e’ di scarto per altri e’ utile a noi”.
      Da qualcosa si dovrà pur cominciare no? So che da qualche parte c’è qualcuno dietro il pc al quale i miei consigli potrebbero giovare come hanno giovato a me, non sono tutti, sono una parte, ma io mi rivolgo a quelli, e ripeto: se di tutti questi riuscissi ad accendere un barlume, solo a mettere la cosiddetta “pulce nell’orecchio” a uno avrei raggiunto il mio scopo.
      Concludo: vedo che hai la tendenza a scindere lo spirito dal corpo: questo sarebbe corretto ma non qui, questo non è possibile in questa dimensione, siamo letteralmente immersi nella densità e la materia PREDOMINA, lo spirito è una sensazione lontana al quale non tutti accedono. La materia è predominante per la grande maggioranza delle persone, quindi diciamo che per chi sa che esiste un interiore, la giusta soluzione è un compromesso, cioè esiste un Tutto, ma il corpo rimane sempre il primo “mezzo” di questa vita, non è secondario. Elevando lo stato vibrazionale del corpo, della mente e del S.N.C si va verso il contatto con stati più “sottili”, sia interiori che superiori.
      10) “Un saluto, Mikahel”
      Un saluto a te, Andrea. 🙂

  3. E’ si l’ego e’ una brutta bestia ed impedisce ad ognuno di andare verso l’altro, ma ovviamente il mio e’ un sottolineare l’importanza di una cosa rispetto ad un’altra.
    ti rispondi a qualche punto dei tuoi, agli altri mi ripeterei soltanto, ma se vuoi un chiarimento specifico chiedimi pure:

    1) non credo alla reincarnazione in stile buddista, e quando ci incarniamo non siamo la stessa persona di prima (e assolutamente non diventiamo vermi o lombrichi… queste sono invenzioni della new age e di monaci buddisti che hanno frainteso).
    Per fare un esempio, noi siamo mele di un albero, la mela che cadde lo scorso anno una volta maturata e poi marcita, non sono io, era un frutto del mio albero e io non posso ricordare la sua vita… anche se a volte tramite sogno qualche cosa arriva.
    Pero’ certo la mia anima, l’albero, puo’ chiedermi di migliorare alcuni aspetti, ma ti assicuro che non centra nulla con il mio pensiero, ti prego di rileggerlo sotto altra luce.

    4) io volevo solo dirti di fare attenzione al fatto che lo stress non colpisce la nostra parte fisica (il sistema nervoso), ma la nostra parte eterica, la nostra anima (l’ego in particolare) che non coadiuvato dall’intelletto perche’ debole o succube, usa il sistema nervoso (e quindi il fisico) per scarica l’energia negativa anziche convertirla ignorandola o riqualificandola. Il fisico viene sempre dopo. Prima di farti male nel fisico, ti sei gia’ fatto male a livello eterico.

    7) io e’ proprio su questo punto che ti dico di andarci piano, non e’ lo yoga che ti fa’ scorgere il tuo IO, ad esempio non lo ho mai praticato e come me molti.
    Una persona obesa puo’ avere una sensibilita’ interiore ed al mondo spirituale inimmaginabile.
    Anche io dico di stare attenti a cio’ che si mangia, ma so che potrei trovarmi uno di fronte a me che va sempre al Mc e mi dimostra una saggezza inimmaginabile, ripeto sono 2 cose scisse, anche se predico anche io un minimi d’attenzione alimentare.
    Se una persona vuole cominciare, non deve far altro che fare un passettino… ma la direzione la sceglie lui se e quando vuole, la pratica puo essere tanto lo yoga come fare il pizzaiolo in un isola della grecia.

    Un saluto caro anche a te, ciao.

  4. Beh, non siamo costretti a non capirci all’infinito. Quello che interessava a me era chiarire in che chiave e con quale proposito scrivo un post come quello che stiamo commentando.
    Leggo però delle contraddizioni in ciò che scrivi, tipo nel n°7: prima dici che pratichi il digiuno e poi dici che andare al Mc non fa la differenza…e allora che cosa lo purifichi a fare il tuo corpo col digiuno? Bah!
    Nel 4° punto diciamo praticamente la stessa cosa, l’unica cosa che non vuoi ammettere è che in mancanza di altri metodi o di alter capacità, un ottimo sistema per rimuovere lo stress è muoversi. E’ scontato che prima di colpire il fisico, lo strtess, ha colpito la mente o stati più sottili. l’ anima potrebbe essere sofferente, ci sono energie sparse ovunque in tutto il pianeta, energie che ci appartengono, di vite passate intendo, a volte è questo il motivo di tanta insoddisfazione (certo non è il solo, subentrano tante, tante cose ma non mim interessa scrivere un saggio di psicologia). Ma se tu proponessi ad una persona media i nostri due differenti metodi per difendersi dallo stress, il tuo molto probabilmente non lo capirebbe neanche, questo non significa che sia sbagliato anzi, non so se è chiaro? Io cerco nel mio piccolo di aiutare. E’ chiaro che questo tipo di post non sono per persone come te, ma non importa, sento di doverlo fare e lo faccio, non devi leggerli per forza.
    1°: Io non sono buddista, non ho mai parlato di bruchi e lombrichi. Sostengo soltanto che la reincarnazione ha come scopo l’evoluzione. La reincarnazione non ha coscienza, siamo tutti uomini diversi certo, ma l’Essere no, quello è uno ed eterno e influisce in qualche modo sulle nostre tendenze.
    Non rifiuto il mio corpo anzi lo amo, sono a mio agio con lui, lo curo e lo custodisco come fosse un automobile che deve portarmi a spasso, chi vorrebbe andare in giro con una macchina scassata? Questo genera un circolo virtuoso che mi spinge verso buoni sentimenti e buone vibrazioni, in altre parole mi eleva, o meglio contribuisce a farlo.
    Guardare al proprio interiore è vedere l’oceano di amore che c’è li, il primo a beneficiare di questo amore sei tu stesso, mangiare al Mc non è amore.
    Fare un cammino interiore subissati di malanni, acciacchi e medicine di ogni tipo in teoria è possibile, in pratica no. Chi è in quester condizioni passa molto del suo tempo in compagnia di sentimenti negativi e poco propenso ad evolvere.
    Lo yoga non è ginnastca, è molto di più, non mi interessa scrivere cos’è, non servirebbe.
    Ho scritto e sostengo che mantenere il corpo e la mente in buone condizioni aiuta, laddove non ci sia una spiritualità lo consiglio comunque. Meglio un corpo sano ed una mente sana, sempre.
    Io non cerco di convincere nessuno, consiglio ciò che mi sento e basta. Se fai il pizzaiolo in Grecia è solo perchè hai bisogno di un lavoro, potresti risvegliarti non è escluso. Invece se senti la voce del tuo interiore lo segui e basta, è un altro conto, molto probabilmente senza saperlo hai m osso gia il primo passo verso il risveglio.

  5. Andrea, hai frainteso quel che volevo dire quando ho parlato di Mc e non solo, rileggilo e te ne accorgerai, se ancora pensi che io sia caduto in contraddizione ti daro’ ulteriori spiegazioni.

    Io ti faccio notare l’ultima cosa, poi per il resto non sono daccordo in linea di massima, ma ovviamente non penso che tu abbia scritto cose completamente errate, anzi, do solo una priorita’ e lettura diversa.

    La cosa e’ questa: “mangiare al Mc non è amore.”
    Io non mangio piu’ al Mc da un pezzo, ma non mi azzardo a dire a nessuno che non sia amore, proprio perche’ siamo tutti diversi e se una persona associa al Mc un senso di liberazione interiore, bhe non credo che si possa e debba essere assolutisti su nulla visto che siamo tutti diversi.

  6. Pingback: Dialogo interiore | EnergiaPura

  7. Ciao EnergiaPura sono Fabio. Ho Bisogno di Chiederti Una informazione? Io Certe Volte guardando alcune cose…. Sento Dentro di Me Se sono Vincenti O Meno!!!!!!!! Addirittura ultimamente Mi Capitato di intuire il biglietto Vincente e dove era il premio. Sembra Strano anche Ha Me!!!!!! Comunque Secondo Me, Io in quel Momento sono allineato su Una Certa Stringa? Quello che Ti Voglio Chiedere? Secondo T Come posso fare per allinearmi su quella stringa Quando Voglio e Non Per Un Periodo o due al mese? Grazie Anticipatamente per Il Tuo Aiuto. Ciao Fabio.

    Il giorno 04 luglio 2013 18:04, EnergiaPura

  8. Pingback: Vacanza consapevole… | EnergiaPura

  9. Pingback: Mente e corpo una sola cosa | EnergiaPura

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...