Dialogo interiore

Dialogo interiore

La mente è succube…e l’ego è un chiacchierone, si, di quelli che incontri dal barbiere, che trovano difetti a tutti e…sparlano…sparlano.

5° punto dei 7, per chi iniziasse ora lascio i link ai precedenti punti: 1° punto; 2° punto; 3° punto; 4° punto.

COS’ E IL DIALOGO INTERIORE?

Il dialogo interiore è quel continuo flusso di pensieri che non ti lascia mai è sempre con te, ti accompagna ovunque qualsiasi cosa tu stia facendo. Tante persone nemmeno ci fanno caso o meglio non ne sono coscienti, ma la mente “parla” di continuo.

Questo continuo “chiacchierare” della mente è, nella maggioranza dei casi, dannoso se non lo si indirizza.

La mente crea la realtà”, l’avrai sentito dire tante volte, ma non tutti hanno preso coscienza di quanto è vero!

Esempio: se ami il mare e non la montagna ti sentirai davvero depresso se un gruppo di amici ti trascina in una gita in montagna, con tanto di escursione e pranzo al sacco.

Te lo immagini il tuo dialogo interiore?

Ti farebbe impazzire per tutta la giornata, non vedresti più il paesaggio che ti circonda ma un inferno! Così la mente crea la realtà!

Ognuno ha i propri gusti, ed è giusto, ma vivere il momento presente è più importante! Anche se ti piace il mare ben venga una esperienza con la montagna, anche perchè il mare non te lo toglie nessuno, ci andrai la prossima volta, nel frattempo goditi la bellezza della montagna!

Se fossimo in grado di far tacere il chiacchiericcio della mente godremmo delle meraviglie del mondo e di ciò che viene a noi.

Così il tuo potere è nello scegliere di passare una giornata pensando di trovarti in un posto di m…., oppure pensando che una giornata lontano dal mare farà si che la prossima volta che ci andrai lo apprezzerai ancor di più, non solo, tutto sommato guarda che bel panorama! 🙂

PENSIERO POSITIVO

 Il pensiero positivo è un ottimo sistema per iniziare a “domare” il dialogo interiore.

Louise Hay è senza dubbio la più conosciuta a riguardo anche se il primato rimane sempre alle millenarie filosofie orientali che concepiscono il pensiero come un qualcosa di vivente, sottolineandone l’importanza e il potere che ha sul corpo e sulla realtà circostante.

CONSIGLI PER MIGLIORARE IL DIALOGO INTERIORE

 

  • AFFERMAZIONI

    Le affermazioni positive sono un ottimo inizio: si sa che un qualcosa che è ripetuto costantemente finisce col permeare la mente, perchè non farlo con frasi che ti facciano sentire bene e aumentino il tuo buon umore?

  • IL BICCHIERE E’ MEZZO PIENO

    Notare l’aspetto positivo di una cosa è sempre importante, se ti succede un imprevisto, non lasciarti abbattere: pensa che quell’imprevisto ti ha dato modo di arricchirti interiormente o migliorarti, o comunque cercane intorno a te il vantaggio!

  • NON RIMUGINARE

    Se ti capita qualcosa alla quale non puoi far nulla, va bene così! Mettiti l’anima in pace. Se hai perso il treno per andare ad un appuntamento importante, pazienza: è inutile continuare a rimuginare sull’occasione che potresti aver perso, inutile rimproverarti o arrabbiarti con qualche tuo familiare che non liberava il bagno facendoti perdere quei preziosi 5 minuti. Lasciati andare! E’ successo, ormai il treno è passato, piuttosto calma la mente e rifletti se è il caso di aspettare quello successivo o tornartene a casa. “E’ evidente che quel treno non dovevo prenderlo”, pensa così!

    SORRIDI

Nelle filosofie orientali il sorriso è usato come una vera è propria cura, alla pari di una medicina!

Quando sorridi, il sistema nervoso riconosce la posizione dei muscoli facciali dando degli impulsi di benessere e felicità, provalo! Sorridi da solo senza motivo, fallo anche se sei un po’ nervoso o se hai un problema, sorridi….. 🙂

1abbraccio

Andrea

Annunci

5 commenti su “Dialogo interiore

  1. Ciao Andrea
    Dialogo Interiore,il tuo fantastico articolo,rispecchia esattamente la mia personale esperienza di risveglio spirituale e nuova connessione all’universo.C’è tutto;la necessità del dialogo interiore,il parlarsi allo specchio,milioni di domande e altrettante risposte,tanta tantissima ricerca e poi…il cambiamento radicale,di personalità,di vedute,di prospettive,di ambizioni.
    Volevo condividere con te una questione delicatissima.
    Tutto quest’apertura e questa consapevolezza,unite alla legge dell’attrazione,sono così esplosive e magnetiche in me,che non posso fare altro che parlarne a tutti,ne parlo davvero in modo esagerato.All’inizio (circa 10 mesi fa) ero più restio a parlarne ma col tempo ho dedotto che tutti avevano bisogno in fondo di sapere queste cose,tutti abbracciavano le mie idee e tutti iniziavano a parlare sinceramente con loro stesse,qualcuno si è anche messo davanti allo specchio,pensa!
    Inutile dirti che ad ogni riscontro positivo,la mia fede in ME STESSO cresceva a dismisura.Ecco Andrea,la mia domanda è questa.
    Ma se forzare in questo modo il risveglio,o almeno il dialogo interiore,fosse sbagliato?
    Ovviamente le mie intenzioni non possono essere che positive,ma vedi…io mi sono completamente auto risvegliato per esigenza del mio universo stesso,nessun condizionamento,nessun maestro…puro e semplice risveglio spirituale evolutivo.
    Mi chiedo,anche se vedo che ne hanno bisogno tutti,se davvero ho il diritto di influenzare altri universi oltre il mio…
    Ansioso di leggere la tua risposta,un abbraccio.

    Christian Conigliello

    • Ciao, Christian,
      anzitutto grazie degli apprezzamenti che accolgo con vero piacere!
      Capisco la delicatezza della questione, vedi, dipende da che valenza si da al termine “forzare”.
      Se ti accorgi che lo fai per Ego (qui devi guardarti bene dentro, perchè l’Ego ne sa una più del diavolo e sa celarsi bene 🙂 dietro dei buoni propositi), allora diviene una forzatura, e come tale va evitata, ad esempio porto alla tua attenzione questa frase: “Inutile dirti che ad ogni riscontro positivo, la mia fede in ME STESSO cresceva a dismisura”. Solo tu puoi sapere se nutri qualche necessità interiore o sei distaccato quando “aiuti” il prossimo.
      Certo tutte le persone hanno bisogno d’aiuto, ma non tutte ne sono coscienti, e non tutte lo cercano. Le persone hanno bisogno di qualcuno che mostri loro la “porta d’ingresso”, sono loro e soltanto loro ad aprirla se ne sentono il desiderio, la spinta. Dopo che l’avranno aperta spetterà sempre a loro percorrere il cammino. Come dici tu stesso: “Ti sei auto risvegliato”, il risveglio spirituale non è un qualcosa che si può indurre dall’esterno, quindi l’aiuto che dai (e non so in cosa consista) non dovrebbe oltrepassare il limite (che in questo caso è molto sottile), in altre parole non ci sono universi da influenzare, se qualcuno ti sta a sentire e ti cerca e vedi in lui dei cambiamenti, in realtà è lui che ti cercava…il suo universo si è aperto al cambiamento.
      Grazie.
      🙂 Andrea

      • È di certo una chiave di lettura molto interessante.Ti rispondo così.
        Io e te non ci conosciamo,eppure sono in grado di dirti che il motivo per cui cerco di incuriosire e coinvolgere la gente,è lo stesso motivo che ti ha spinto a creare i tuoi interessantissimi blog.
        Credo che di essere nella categoria “MI SONO RISVEGLIATO E LA GIOIA CHE PROVO È TROPPA PER NON CONDIVIDERLA”.
        Assolutamente le mie intenzioni sono positive e la necessità che ho di aiutare è pura.
        Comunque hai colto nel segno!Si percepisce che sai capire al volo,
        mi hai fatto notare la frase “la fede in me cresce a dismisura”.
        Sarò sincero al 100% con te.
        Ho pensato più volte al fatto che sto troppo convincendomi di essere speciale,di avere diritti e facoltà che non sono comuni.
        Per me il 2013 è stato finora un anno stratosferico.Dopo qualche settimana di confusione o “notte buia dell’anima” che dir si voglia,è stato come aprire gli occhi per la prima volta,come immergersi in mare per la prima volta.
        Questo,credo,mi da il diritto di essere consapevole che il mondo in cui vivo adesso l’ho plasmato e modellato a mio piacimento,in più con tutta una vita davanti per continuare a cercare,creare e sperimentare.È questo che accresce la fede in me e nelle mie idee,ma si tratta solo ed esclusivamente di FEDE,sono sicuro che del mio EGO è rimasta ben poca traccia dopo la destrutturazione.
        È un piacere potersi confrontare con persone come te,bastano poche parole per capire molto di una persona.Ah a proposito!Ti chiedevi quali metodi adotto per aiutare gli altri.Solo ed esclusivamente il potere delle parole;io credo che il linguaggio abbia la peculiarità di toccare molto,molto in profondità le persone,a livello conscio e subconscio.Ne converrai con me,che siamo figli delle nostre stesse convinzioni!

        Christian

  2. Pingback: Vacanza consapevole… | EnergiaPura

  3. Ottimo!
    Risvegliarsi è soprattutto prendere coscienza che noi creiamo la nostra realtà, non esiste una realtà a se stante (oggettiva), tutto ciò che ci circonda è la creazione del nostro interiore (come sta largamente dimostrando la fisica quantistica).
    Ti auguro ogni bene.
    🙂 Andrea

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...