Mi sembra di fare tutto giusto, ma la Legge d’Attrazione non funziona. Perchè?

ragazza preoccupataPensi, visualizzi, ti concentri su quello che vuoi con ottimismo, gratitudine e fede. Ce la metti proprio tutta ma la “Legge” continua a non rispondere ai tuoi desideri, perchè?

Non è il pensiero ma il sentimento profondo (credenza) a guidare la Legge!

Ok, allora se le credenze sono tutto quello di cui abbiamo bisogno per realizzare ogni più grande aspirazione, per mettere in opera la più strabiliante delle guarigioni, o per ottenere quanta ricchezza vogliamo…allora siamo a cavallo! Far funzionare la “LEGGE D’ATTRAZIONE” a nostro vantaggio è automatico e naturale, in altre parole facilissimo!

C’è però un piccolo intoppo: le cose non stanno proprio così. 🙂

Questa premessa gia stabilisce le basi del discorso, affermando che non è il pensiero a far funzionare la “LEGGE”, ma bensì i sentimenti.

Intanto fai questa piccola prova per vedere ciò di cui sei realmente convinto (anche inconsciamente), che sentimenti albergano davvero nel tuo cuore? Guardati intorno, a fondo, nota le persone che ti circondano, il loro atteggiamento nei tuoi confronti, guarda la tua casa, il tuo lavoro, i tuoi guadagni, fai caso alla tua relazione, guarda l’automobile che hai, le tue vacanze e ogni aspetto della tua vita. Ti imbatti ricorrentemente nelle stesse situazioni?

Esempio: continui ad imbatterti in persone che giudicano? Ti criticano? Anche se cerchi di cambiare le cose, anche se provi ad usare la legge d’attrazione continui ad avere a che fare con persone simili? Ora hai capito, applicando il procedimento inverso, in che direzione vanno le tue credenze più profonde. Forse sei insicuro, o non ti senti all’altezza? Non ti senti amato, ne apprezzato? O forse sei tu stesso a credere di non meritare amore! E’ per questo motivo che continui ad attirare su di te critiche e giudizi, continui a creare intorno a te sempre la stessa realtà mettendo in azione la Legge nel modo più efficace, cioè con una credenza.

Di cosa è fatta una credenza, o meglio da dove viene e come ha avuto luogo?

Una credenza è un qualcosa che impariamo dagli altri, sentiamo in un proverbio, può essere una nostra conclusione su un’esperienza di vita che abbiamo fatto, oppure una combinazione di queste.

La maggior parte delle credenze che ci portiamo dietro le abbiamo imparate da bambini, si imparano a scuola, dalla religione, dalla famiglia, dalla società in cui siamo immersi, ma anche dai media, dai cartoni animati.

Diciamo per semplificare che le credenze sono essenzialmente di due categorie:

  • la prima categoria: quelle che negano la vita.
  • la seconda categoria: quelle che affermano e promuovono la vita.

Rispettivamente le prime sono quelle che portano alla malattia, alla solitudine, alla carenza, etc..

Le seconde invece portano alla salute, alla ricchezza e alla felicità in ogni campo della vita.

E’ possibile cambiare o addirittura annullare una credenza inutile e dannosa?

La risposta è sicuramente: Si!

Ti racconto di una vecchia mia credenza nata quando ero bambino: come tutti i bambini volevo l’attenzione della mamma, lei però tra il suo lavoro e gli impegni con i nonni (anziani e bisognosi di cure), e la famiglia, pur facendo tutto quello che le era possibile, non riusciva a starmi dietro abbastanza perchè le ore che trascorreva a casa erano davvero poche. Pensando di non meritare le attenzioni di mia madre e associando questo pensiero all’emozione, ho sviluppato la credenza che non mi impegnavo abbastanza per ottenere l’amore di cui avevo bisogno, quindi avrei dovuto sforzarmi di più! Questa credenza mi spingeva a compiacere il mio prossimo per ottenerne l’amore, secondo me funzionava così! Quindi era diventato un meccanismo automatico e blindato, ma soprattutto nascosto, proprio perchè riconosciuto come efficace.

Come ripeto, sbarazzarsi di una falsa credenza è possibile, il primo passo è riconoscerla.

Questo è un classico esempio di una credenza nella quale forse ti riconoscerai, e rientra proprio nella prima categoria di credenze: quelle che negano la vita.

Ma alla base c’è il ragionamento di un bambino che assolutamente non può valutare il contesto che lo circonda in modo corretto.

E tu che tipo di credenze hai?

Senti di averne qualcuna in particolare che ti limita?

Commenta il post per raccontare una tua esperienza 🙂

1abbraccio 🙂

Andrea

 

Annunci

4 commenti su “Mi sembra di fare tutto giusto, ma la Legge d’Attrazione non funziona. Perchè?

  1. Fin da quando ero piccola ho sempre avuto la credenza di dover essere magra (influenzata dagli stereotipi sul corpo femminile) e soprattutto che la forma fisica dipendesse da una limitazione di cibo e da un esercizio fisico intenso. La mia credenza era che per essere in forma si dovesse odiare il cibo e amare lo sforzo fisico. Facevo così fatica a restare in forma perchè condizionavo il mio corpo! Se mangiavo un dolce mi convincevo che mi avrebbe fatto ingrassare anche se correvo per due ore…e così succedeva!! Condizionavo il mio corpo fisicamente con le mie credenze. E’ stato solo quando ho gettato la bilancia, amato il cibo, mangiato di tutto che ho raggiunto la mia forma ideale. Corro quando sento che ho voglia di farlo con amore ed amo il cibo che mangio, tutto e quando ne ho voglia. Le credenze modificano la mente e fanno fare al corpo qualunque cosa. Per questo lavoro tanto affinchè le donne si amino esattamente come sono. Grazie 🙂

  2. Pingback: Legge di Attrazione: bufala o verità? | EnergiaPura

  3. Pingback: Arrenditi all’Universo! | EnergiaPura

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...