Il Natale di un vegetariano

AlberoDiNatale_VegetarianoSono felicemente vegetariano da tanti anni, la mia famiglia però non condivide la mia scelta e devo ammettere che il pranzo di Natale è stato un ostacolo che mi ha fatto riflettere e al contempo crescere.

Per mia madre è stato un duro colpo quando ha saputo che ero vegetariano: “Bello di mamma, ora come farai senza carne?” diceva, era ed è tuttora vittima degli stereotipi sociali e di false convinzioni, figurati quando al primo pranzo di Natale da vegetariano ho detto a tutta la tavolata che non avrei mangiato nessuna pietanza che contenesse carne…ti immagini le loro facce? 🙂

La mia famiglia – come tante altre – mangia carne ed è convinta che sia un elemento cardine dell’alimentazione, oltretutto stiamo parlando del pranzo di Natale – che come da tradizione1 è a base di carne – dove tutta la famiglia è riunita e intenta a festeggiare condividendo il pasto.

Qual’è il senso di questo post?

Il senso è che anche se sono un vegetariano convinto, i primi anni ho dovuto fare i conti con dei miei condizionamenti, quasi mi sentivo in colpa perchè credevo che in un certo senso stavo deludendo i miei parenti. Meccanismi mentali legati a delle reazioni chimiche fanno in modo di farti sentire in difetto quando cambi strada, sto parlando dell’abitudine e della dipendenza da certe sostanze chimiche che produce il cervello, ma questo è un altro argomento di cui parlerò un’altra volta.

Questo piccolo ostacolo fu l’occasione per notare come uno può sentirsi in colpa anche facendo qualcosa in cui crede e di cui ci sono prove certe sia benefico. “Lottare” con dieci persone che ti dicono che stai sbagliando, che mangiando vegetariano non dai il giusto nutrimento al corpo è un’ottima palestra e senza dubbio le feste natalizie sono il momento propizio per allenarsi in questo.

Quindi un Natale di diversi anni fa mi sono presentato a casa di mia madre – che sapeva benissimo che non mangiavo carne, ma in cuor suo2 sperava che almeno a Natale facessi un eccezione – e ho affrontato la situazione, i miei parenti dopo un pò si sono stancati di cercare di convincermi a tornare sui miei passi e alla fine del pranzo sono riuscito a dimostrare una grande cosa, forse quella a cui puntavo realmente sin dall’inizio.

UNA PICCOLA VITTORIA!

Non ha alcuna importanza quello che i commensali mangiano! La cosa importante è dividere un pò di tempo con le persone a cui si è affezionato. Per certe persone è impensabile non mangiare “certe” cose a Natale, per me invece non fa differenza, non farebbe differenza nemmeno stare insieme o meno perchè non aspetto le feste per vedere i miei cari. Vedi come questo muro immaginario crolla in un istante?

Negli anni dopo infatti ho smesso di andare a pranzo dai parenti durante le feste perchè mi dispiace fargli cucinare delle cose a parte per me.

La scelta di mangiare vegetariano per me è stato qualcosa di naturale, non me ne sono praticamente accorto. Ho iniziato a diminuire la carne perchè faticavo a digerire, fino al punto che mangiandola mi veniva il volta stomaco, a quel punto smettere è stata una liberazione! Dopo qualche settimana ho iniziato a sentirmi davvero bene, in forma, pieno di vitalità quindi…..non tornerei mai a mangiare carne. Col tempo ho sviluppato una sensibilità molto accentuata nei confronti degli animali e della natura in genere.

Lo considero un importante passo evolutivo: quando ho imparato che le energie sottili viaggiano attraverso lo spazio ed il tempo e permeano la materia ho imparato anche che il cibo ne è veicolo, immagina un animale cresciuto in allevamenti intensivi, con luci artificiali, senza potersi muovere e nutrito con delle porcherie…puoi immaginare la carica energetica negativa che ha quella carne?

Concludendo l’argomento evolutivo dico che nutrirsi e uccidere non possono far parte dello stesso concetto.

1abbraccio 🙂

Andrea

1: Questa tradizione poi, ha un fondamento? Alcuni la attribuiscono alla religione cristiana…ma Gesù non era vegetariano? 🙂

2: Classico esempio di come una persona che ti ama ti spinge verso una scelta sbagliata a causa di una sua falsa credenza.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...